Home Altre case I saxofoni Vito

I saxofoni Vito

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

In questo nuovo articolo parleremo dei poco conosciuti saxofoni Vito del quale anche il grande Johnny Hodges è stato endorser.

 

 

 

Il nome proviene da Vito Pascucci (1922-2003), già riparatore di strumenti per Glenn Miller, che ha contribuito alla creazione in Wisconsin dopo la seconda guerra mondiale, 1951, della ditta "Leblanc Kenosha" (proprietaria la francese Beaugnier). Dopo i primi anni '70 il marchio Vito è stato utilizzato soprattutto per i modelli da studenti Leblanc o modelli per i modelli intermedi. Dagli anni '50 fino ai primi anni '70, la Vito ha costruito molti strumenti professionali. Dopo il 1975 la Vito si è dedicata esclusivamente a saxofoni di fascia base e intermedia, adesso produce solo clarinetti. Molti strumenti Vito o parti di essi sono "stencil", cioè sono stati prodotti da altre aziende:

- Beaugnier (Francia) - Beaugnier ha costruito sax marchiati Leblanc, Vito e Noblet per il mercato francese e statunitense.

- Yanagisawa (Giappone) - (Modello VSP soprano, contralto e baritono)

- Yamaha (Giappone) (Modello 7131 contralto e tenore)

- KHS/Jupiter (Modello 7133 contralto e tenore)

 

Elenco di alcuni modelli:

-Vito 7133SS soprano

-Vito 7131R(K) contralto

-Vito 7133 contralto

-Vito 7131T(K) tenore

-Vito 7133T tenore

-Vito 7190BA baritono

-Vito 7136 contralto

-Vito 7140 contralto

- Vito Model 35 (quello suonato da  Johnny Hodges)

- Vito Model 38 (catalogo scaricabile in pdf QUI)

 

Johnny Hidges mentre suona un sax Vito:

 

;feature=related

 

 

Sito ufficialehttp://www.leblancclarinets.com/products.php?series=Vito